Storia del Bowling

FORARE UNA PALLA

Quando una persona decide di comperare la sua prima palla è perché vuole migliorare il suo gioco usando una palla forata con una impugnata su misura della propria mano, si rivolge al tecnico foratore che opera nel centro bowling.

Il tecnico, prima di consigliare che tipo di palla acquistare osserva il nuovo giocatore mentre effettua una partita.

Bisogna stabilire alcune caratteristiche del comportamento del giocatore in pista.

Il tecnico osserva: l’equilibrio durante i passi, il peso della palla che tira, se destro o mancino,la velocità della palla e il tipo di percorso che fa, considera anche la statura per stabilire la capacità di portare una palla più o meno pesante.

La posizione della mano e del polso al momento di lasciare la palla, in più controlla se il giocatore abbassa la spalla mentre tira e se fa dei movimenti particolari.

Scelta la palla che dovrebbe essere il più pesante possibile per il giocatore considerando la legge di Newton (forza= massa per accelerazione) il tecnico controlla la mano del giocatore facendo muovere un paio di volte a pugno, controlla la capacita di movimento delle dita, e se le dita hanno la capacità di tendersi.

Controlla i movimenti del pollice facendolo girare e piegare insieme per notare se si muove a scatti, prende nota anche se il pollice è corto o lungo grasso o magro e se tende a sudare.

Prende le misure dei diametri delle dita inserendole in blocchetti con fori a misura o nei fori del Ball Fitting.

Ogni dita deve appoggiare sul un lato del foro di prova ma deve solo sfiorale sul lato opposto. Bisogna considerare che nel momento della presa sotto pressione le dita si appiattiscono per questo non devono essere stretti, altrimenti possono gonfiarsi e trattenere la palla.

Si prende nota su una scheda e si crea una cartella per ogni giocatore, tutte le misure sono in pollici america.

La scheda va conservata per le successive forature in modo di poter fare correzioni sia sulle esperienze del giocatore che sulla osservazione del tecnico durante il gioco.

A questo punto, il tecnico deve stabilire quali sono le posizioni e le relative inclinazione che assumono le dita del giocatore quando afferra un oggetto pesante.

Si comincia con il pollice, si può rilevare stringendo un bicchiere o un cilindro di legno o in modo moderno con il Ball Fitting di Bill Taylor.

Il Ball Fitting è un disco di plastica dal diametro di una palla con tanti buchi per misurare i diametri delle dita, ha un bordo graduato per misurare la lunghezza della impugnatura ed un cilindro che parte dal bordo e và al centro del disco, questo per misurare l’angolazione naturale laterale del pollice. All’interno del cilindro c’e una linguette di metallo elasticizzata per dare al pollice di qualsiasi misura una posizione confortevole.

Le inclinazioni dei fori sono stabilite in funzione della posizione del proprio asse mediano rispetto al centro della palla .

Quando le dita spostano il proprio asse a destra o a sinistra del centro della palla, si ottiene una angolazione laterale (lateral piches).

Quando l’angolazione si sposta dal centro della palla verso il palmo della mano si chiama Forward Piches, a prendere o in avanti.

Quando l’ angolazione si allontana dal centro della palla e dal palmo si chiama Revers Pich o a uscire, o indietro.

Per misurale l’angolazione laterale del pollice, con una penna si disegna una linea longitudinale sul retro dei pollice poi si infila nel cilindro, si distende il palmo e con il dito indice sul bordo del disco e si prova a stringere il pollice. questa è una prova che si fa un paio di volte. Si legge attraverso il cilindro l’allineamento della linea disegnata con gli indici fissi stampati sul cilindro.

Gli indici segnano a zero, a destra o a sinistra le inclinazioni con incremento di 1/8 di pollice

inclinazione 1/2 pollice dx         inclinazione a 0                inclinazione 1/4               misura del diametro            ang. lato/prendere

Per le inclinazioni laterali delle altre dita ci si affida ancora alla esperienza del tecnico, che le rileva a vista osservando le 2 dita quando stringono un polso, un bicchiere o un cilindro che si può impugnare quasi completamente.

Si può notare che le dita sono della stessa lunghezza solo raramente e per afferrare si piegano in modo diverso anche per la diversa lunghezze delle falangi.

Questo tipo di angolazioni sono collegate alle lunghezze della mano e dello Span.

Più il pollice si inclina indietro più si allunga lo span, se l’angolazione viene fatta a prendere, lo spam si accorcia

inclinazione 1/4                            Misura dell span                            Rapporto medio span e angolazione          Palla lascia il pollice

Lo Span è la distanza media tra il bordo del foro del pollice e la media dei bordi dei fori delle dita.

Per prendere le misure dello Span si usa il Ball-Fitting, si inserisce il pollice nel cilindro poi si allunga la mano e il dito indice sulle misure poste sul bordo del disco.

La misura si prende alla giuntura della falangetta per una bucatura lunga (full finger tip).

Si prende a metà della seconda falange per una foratura media (semi finger).

Si prende alla giuntura della prima falange per una impugnatura corta (conventional).

Si ripete allo stesso modo la misurazione con il dito medio.

Le misure per il full-finger, prese a dita distesa vanno accorciate di circa 3/ 6 per accordarsi alle curve che le dita assumono quando impugnano la palla.

C’e una importante relazione tra le inclinazioni delle dita e lo span. Più è ampia la distanza tra il foro del pollice e i fori delle dita più l’inclinazione del pollice và a “uscite”. Mediamente una lunghezza di 4 pollici prende un angolazione a zero o a 1/8 revers.

Se lo span è inferiore a 4 pollici l’angolazione è mediamente a prendere o forward.

Bisogna considerare anche la lunghezza del pollice e la sua forma sia per lo span che per l’angolazione.

In caso di pollice grosso e lungo il foro può essere di una misura più grande o con una angolazione ad uscire più ampia di /8.

Se il pollice tende a sudare l’inclinazione va corretta leggermente a prendere o con un foro di una misura più grande.

Se la pelle tra il pollice e il palmo della mano (WEB) dovesse fare male bisogna smussare di più il bordo del pollice, ma un pò alla volta.

Bisogna anche considerare che le dita hanno misure non perfettamente riscontrabili nelle misure delle punte da trapano.

I migliori centri di bucature hanno punte da trapano che cambiano di 1/64 da un a misura all’altra; meno di 1/2 millimetro, altri con misure a 1/32. Piccoli aggiustamenti vengono fatti con un raschietto o con tela smeriglio.

I controllo delle inclinazioni delle dita si osservano a occhio. Il tecnico prende una matita e tenendola in orizzontare la fà agganciare e tirare con le 2 dita, controlla di nuovo per confermare le angolazioni laterali, valuta anche la differenza di angolo di presa che vanno indirizzate verso il foro del pollice

Si stabilisce anche lo spazio tra i due fori (Bridge) o ponte che normalmente è di 1/4 o 3/ 6 di pollice.

Prese le misure e trascritte sulla scheda si passa a bucare.

Con la palla bucata, con i bordi dei fori taglienti, il giocatore prova i diametri dei singoli fori inserendo le dita con calma, successivamente impugna la palla completamente e controlla lo spam. Se non ci sono rilievi da fare si prosegue smussando (Bevel) leggermente i bordi dei fori.

Se lo smusso del foro del pollice è grande si allunga lo spam e anticipa troppo il rilascio della palla.

Si va' in pista e si prova la palla. Durante il pendolo non si deve sentire il peso in modo eccessivo.

La palla deve stare in mano senza dover essere stretta e le dita non devono essere in tensione.

Il peso viene portato quasi esclusivamente dalle dita, il pollice non porta la palla ma con poca pressione serve solo ad evitare che la palla rotoli via di mano in avanti.

Al momento del rilascio il pollice lascia la presa e la palla, senza strappi, si allontana dal palmo portando tutto il peso sulle 2 dita.

Prima che la palla tocchi la pista le 2 dita sollevandosi (Lift) imprimono alla palla una forte rotazione in avanti.

Le 2 dita devono portare il peso con uguale pressione. Con il pollice impugnato la pressione è sui polpastrelli vicino alle giunture; quando la palla lascia il pollice il peso sulle dita si sposta in avanti verso la punta dei polpastrelli.

L’uso della palla non deve portare al riscaldamento della pelle né a reazioni di torsioni provenienti dal buco del pollice o dai buchi delle dita, inoltre la presa sul pollice non deve dare l’impressione di lasciare cadere la palla.

Se si dovesse sentire un certo dolore bisogna intervenire nel punto della palla dove si presenta.

Se il pollice sente una pressione lateralmente all’unghia vuol dire che l’angolazione non è sufficiente.

Se il pollice sente pressione sulla nocca potrebbe avere un diametro troppo grande o un angolazione indietro troppo ampia.

L’ angolazione del pollice errata può portare la palla a cadere e a girare sul pollice.

Se le dita sentono una pressione sulle unghie vuol dire che lo span è troppo lungo, se c’è un dolore laterale sulle unghie l’angolazione non è sufficiente.

E’ consigliabile bucare la prima palla senza gli inserti perché si percepisce meglio se l’impugnatura è esatta ed aiuta a trovare gli eventuali aggiustamenti da fare.

I gommini o inserti possono nascondere eventuali errori di foratura assorbendo la sensazione che si dovrebbero sentire sulla pelle, questo può influenzare molto il rilascio e l’efficacia della azione della palla, senza che il giocatore se ne rende conto.

Per esempio una inclinazione laterale del pollice non giusta o con un diametro grande porta la palla ad una curva anticipata e ad un impatto inconsistente sui birilli, inoltre fa abbassare la spalla con la conseguenze di bloccare la scivolata e sbagliare la direzione del tiro.

Gli inserti o gommini sono costruiti già performati a misure delle dita e fatti con materiale tecnico, agevolano la presa che rimane più morbida e sono intercambiabili per le misure o per l’usura.

Alcuni sono cilindrici, altri ovali e altri hanno un gradino per angolazione di presa di cui bisogna tenere conto durante le misurazioni dello spam e delle inclinazioni delle dita.

Bisognerebbe usali solo dopo che le misure della forature siano stabili e provate efficaciamente.

Bibliografia:

Enciclopedia dello sport _ www.treccani,it_ World Bowling _ www. bowl.com_ Bowlers Journal.( www.bowlersjournal.com) _T.Kouros: (Teaching Bowling Progress)._www.bowling.it _ Bol.com/Usbchttp://etbf,ue/etbf _ Marco Impiglia enciclopedia dello sport._ Sebastiano Russo _ Damiano Trapani _ Bowling News Tenpin magazine_Historia Cino del Duca Editore, febbraio 96 _ bowlingball.com _Armend Qushku_ Bowling digital- Stefano Ferrara.

PRIVACY

In base al regolamento Europeo G.D P.R. 20 8/679 e precedenti ci obblighiamo a rispettare la volonta di tutti all’oblio. Cominicare la volonta di oblio a: russosebastiano2000@gmail.com  Questo sito non ha cookies.