Storia del Bowling

ESPANSIONE IN USA.

Nel 1875, alcuni rappresentanti di clubs di bowling si riunirono a New York per formare l’Associazione Nazionale Bowling, un primo tentativo di creare un po’ di uniformità.

Sebbene parte della loro legislazione sia ancora formalmente in uso, il gruppo non poté estendere la sua influenza ed ebbe problemi a rafforzare le regole entro i suoi ranghi. Così, la sua esistenza ebbe vita breve.

L’Unione Americana Amatori Bowling fu creata nel 1892, si basava sul tentativo di eliminare i premi in denaro, essendo un gioco con scommesse fu condannata sul nascere.

Comunque, l’organizzazione contribuì in maniera importante allo sviluppo del bowling moderno, riconoscendo un lancio di due bocce per ogni frazione di tiro, invece dei tre colpi precedentemente accettati, così il “gioco a 20 lanci”, divenne la forma prevalente.

 

Dopo le prime standardizzazioni, erano finalmente maturate le condizioni per una solida organizzazione.

A questo scopo si tennero incontri preliminari tra i responsabili del gioco del bowling dell’area di New York, dai quali nasce il 9 settembre 1895 alla Beethoven Hall, l’American Bowling Congress.(A.B.C.)

Uno dei primi problemi da risolvere era la natura del sistema di punteggio. Il sistema a due lanci per frazione era stato stabilito, ma alcuni sostenevano una procedura di punteggio che assegnava 20 punti per uno strike, rendendo così 200 il punteggio massimo di una partita basato su un gioco di 10 lanci e 10 strike.

Un sistema cumulativo di punteggio addizionale che rendeva 300 il punteggio basato su 12 strikes consecutivi fu prescelto e adottato dalla nuova organizzazione, questo è lo standard valido anche oggi.

La terminologia originaria proponeva la parola “point” per identificare il punteggio. Questa divenne presto obsoleta poiché i giocatori insistevano a riferirsi ai punteggi in termini di “birilli abbattuti” iniziando così una tradizione che rimane fino ai giorni nostri.

Un altro problema da risolvere durante il primo anno dell’A.B.C. riguardante la spaziatura tra i birilli.

 

Un gruppo sosteneva una spaziatura di  11 pollici e mezzo, altri di 12. Il nuovo organismo stabilì un misura di 12 pollici, concludendo che in tal modo si sarebbe reso il gioco più difficile. Questa decisione si è imposta con il tempo.

 

La nuova organizzazione si stava allargando ad altre città così nel 1899 un gruppo di leghe di Chicago si riunì per formare un proprio gruppo, l’Associazione Bowling dell’Illinois. Sembrava dovesse scatenarsi una lotta tra Est e Ovest.

 

Ma questo non avvenne perché l’Illinois adottò le regole del congresso di N.Y. e governò  solo la propria regione entro la cornice delle regole A.B.C.

Questo fu l’inizio della struttura di associazioni per Stati dell’A.B.C.

Bibliografia:

Enciclopedia dello sport _ www.treccani,it_ World Bowling _ www. bowl.com_ Bowlers Journal.( www.bowlersjournal.com) _T.Kouros: (Teaching Bowling Progress)._www.bowling.it _ Bol.com/Usbchttp://etbf,ue/etbf _ Marco Impiglia enciclopedia dello sport._ Sebastiano Russo _ Damiano Trapani _ Bowling News Tenpin magazine_Historia Cino del Duca Editore, febbraio 96 _ bowlingball.com _Armend Qushku_ Bowling digital- Stefano Ferrara.

PRIVACY

In base al regolamento Europeo G.D P.R. 20 8/679 e precedenti ci obblighiamo a rispettare la volonta di tutti all’oblio. Cominicare la volonta di oblio a: russosebastiano2000@gmail.com  Questo sito non ha cookies.