Storia del Bowling

STORIA MODERNA in USA

Il primo torneo dell’era moderna dell’A.B.C. si tenne a Chicago nel 1901 con 4 squadre partecipanti e della durata di 4 giorni; ci furono gare in singolo e in doppio.

Nel 1910 arrivò in America proveniente dalla Svezia il sig. Bruno Soderstrom, viaggiava per organizzare e invitare gli americani alle Olimpiadi di Stoccolma del 1912, avendo Egli stesso partecipato come atleta alle olimpiadi di Atene e di Londra. Visitando alcune città e Stati ebbe modo di conoscere lo sviluppo del bowling a 10 birilli e i suoi regolamenti, ne rimase entusiasta, così portò il bowling americano( a 10 Birilli) per la prima volta in Svezia, diventato il padre del bowling a 10 birilli in Europa.

 

All’inizio del XX secolo lo statuto della federazione USA e fino al 1980 prevedeva che i tesserati al bowling fossero solo maschi, di razza bianca e adulti, ma alcune testimonianze con scritti e fotografie degli anni 1880 narrano di un periodo, quando i clubs di bowling esclusivi divennero molto in voga tra le donne di elevato livello sociale.

Nel 1947 cercarono di organizzare per la prima volta il Fair Play, avrebbero dovuto permettere l’ingresso di giocatori colorati ma non si fece niente.

 

Quali persone sceglievano di giocare a bowling? Alla fine del 800 giocavano solo uomini che preferivano riunirsi in locali riservati e fumosi per bere birra e scommettere.

Le famiglie facoltose avevano una o due piste in casa.

Un pò alla volta le donne si inserirono nei gioco al pomeriggio, partecipando a una sostanziale attività sociale dopo aver completate le inconpense casalinghe.

 

Successivamente le sale divennero più grandi e furono costruite ai confini delle città e con larghi parcheggi così si aprirono ad un pubblico più numeroso, fatto da persone della media borghesia.

Quando nel 1951 ci fu l'avvento delle macchine posabirilli (la prima installazione ufficiale dell'impianto fu costruito dalla AMF al Bowl-O-Drome di Mont Clemens,Michigan), i pin boys ( i ragazzi che per una mancia rimettevano in piedi i birilli) non erano più necessari, l gioco divenne più continuo, più veloce e senza interruzioni, così il costo della partecipazione si abbassò.

 

 

La partecipazione prevalente divenne quella dei colletti blu, molto spesso accompagnati dai dirigenti e dai proprietari delle aziende in cui lavoravano.

Giocando a bowling tutti insieme portava una atmosfera positiva anche sul lavoro.

Alla fine del 1950 con l’intervento di architetti e arredatori i nuovi locali vennero arredati con molta cura, con aria condizionata, sale nursery, il divieto di fumare nel gioco organizzato, un servizio bar e food, pavimenti ricoperti con moquette, diventando molto accoglienti per le famiglie.

Dal 1960 in poi il bowling si apri anche al ceto medio.

Bastava che un proprietario di casa di una qualsiasi comunità abitativa (anche religiosa) invitasse i suoi vicini a giocare che subito si aveva un gruppo o una squadre che si incontravano sulle piste una volta alla settimana e sfidare altri gruppi della stessa zona.

Nelle competizioni dopo il 1960 non si riportavano più i punteggi su carta, questi venivano proiettati su un grande schermo (Score projector) attraverso un foglio di acetato, necessitava comunque di un accompagnatore che scrivesse e facesse da giudice,da commentatore dei tiri e da “spalla” ai protagonisti della partita, accentuando le caratteristiche sociali. Vennero aperte delle sale molto grandi a Las Vegas il Show Boat con 06 piste, il National Bowling Stadium a Rino, Nevada con 80 piste e a Tokio, Giappone un locale con 96 piste.

Proiettore telescore e fogli acetati per punteggi e Numerazione dei Birilli

La caratteristica principale che emerge del gioco del bowling è che l’attenzione dei partecipanti è esclusivamente attratta dal richiamo dei birilli da abbattere, sembra che la macchina sfidi il giocatore rimettendo in piedi immediatamente i birilli appena abbattuti.

Questa attenzione fa sparire tutto quello che può apparire come divisione tra le persone quali l’età, la casta, la religione, la razza, ricchezza o povertà, la politica, l’età, il sesso e la scolarità e aggiungendo che non essendoci contatto fisico si completano le motivazioni con cui il bowling sia stato accettato in tutti i paesi del mondo, presentandosi come una oasi di uguaglianza.

Inoltre a parte qualche accenno al calcio o al baseball i giocatore parlano esclusivamente di bowling, delle palle, delle piste e dell’oliatura e attraverso la numerazione dei birilli si raccontano e commentano le partite disputate.

Tutti uguali contro i birilli.

È significativo notare che nelle gare in cui sono previste classifiche a squadra/doppi/singoli (anche ad handicap) è il formato intrinseco per le competizioni e i tornei chiamati All Events, permettendo al più naturale tipo di incontro di bowling, il gioco di squadra, di selezionare anche i punteggi individuali e classificare i partecipanti sia in squadre che in singolo, in doppio maschile e femminile; diventava così più importante partecipare che competere.

Questa commistione ha contribuito all’unicità e alla prosperità dello sport nel XX secolo.

 

Con l’A.B.C. che ha posto le fondamenta, il bowling si è mosso verso una crescita apparentemente illimitata. I produttori di macchinari ed equipaggiamento entrarono nel settore, contribuendo con miglioramenti tecnologici, e promuovendo sempre più la crescita dello sport.

Quando ’A.B.C. spinse il diffondersi del bowling, la popolarità aprì le porte alla partecipazione delle donne, sebbene fossero respinte dai regolamenti.

 

La rivalsa delle donne portò alla formazione del Women International Bowling Congress che trae le sue radici dalla volontà di Dennis J. Sweeney, proprietario di bowling a St. Louis e giornalista sportivo, organizzando nel 1907 la prima manifestazione riservata alle donne.

Nel 1916 un gruppo di 40 donne giocatrici di bowling di  città diverse si incontrò per formare la W.I.B.C. (Women international bowling congress)

Molto tempo prima Sweeney aveva sostenuto che “il bowling non potrà prosperare se le donne non ne faranno parte”. Al suo primo torneo nazionale, la W.I.B.C. nel 1917 vantava una competizione a 8 squadre, (i pionieri dell’organizzazione). Da quegli inizi la W.I.B.C. crebbe fino a diventare la più grande organizzazione sportiva di donne al mondo.

Il torneo nazionale femminile tenuto al National Bowling Stadium di Reno nel 1997 ebbe 88.279 partecipanti. Questa è stata la manifestazione sportiva femminile con la maggiore partecipazione al mondo e durò 4 mesi.

I membri tesserati dell’A.B.C.(maschile) e del W.I.B.C.(femminile) crebbero fino a 4.600.000 e 4.000.000 rispettivamente nei primi anni ottanta del ‘900, periodo in cui la popolazione tesserata del bowling superò la cifra di circa 10 milioni.

 

In questo periodo alcuni films presentano le sale bowling come luogo da evitare presentando alcune scene di droga o di violenza, ma ਠvero il contrario, si sceglie il bowling proprio perché al di sopra di ogni sospetto. Ai violenti e ai drogati non piace l'ambiente familiare, sportivo e cameratesco del bowling, del resto chi dà  il permesso di filmare a casa dei malfattori? Possiamo confermare che nelle sale si sono tenuti concerti e in pochi casi ਠstata recitata la santa messa. Un impianto di 6 piste nato nel 1920 ਠstato ripristinato recentemente e si trova nel basamento di una chiesa.

Altri films sono stati fatti usando il bowling come sede o come soggetto, il film che ha suscitato più interesse e notorietà  mondiale ਠstato Il Grande Lebowski del 1973. Ancora oggi questo film viene ricordato in America dai suoi fans con riunioni trimestrali, cambiando ogni volta la città .

La Disney invece mette sul mercato alcuni films sul bowling per le famiglie, poi ci sono i cartoon con serie memorabili come degli Antenati con Fred Flinstone e i Pronipoti  e altri dove una palla esce da un armadio per colpire qualcuno, oggi anche i Simpsons.

Il bowling divenne talmente popolare che nel 1950 furono organizzati alcuni spettacoli televisivi con vincite in denaro chiamati: “Make the Spare” “Celebrity Bowling” “Bowling for Dollars” “Jackpot Bowling”, Laverne e Shirley (questa una sitcom di moltissime puntate che si svolge in un centro bowling dove i conduttori del locale erano di origine italiana).

 

Per il numero di partecipanti e per le differenti classi sociali presenti, nelle sale di bowling dell' Ohio, furono organizzati i sondaggi per le elezioni presidenziali americane e si scoprirono azzeccati. Questi sondaggi si fanno tuttora.

Il primo presidente USA che giocava spesso a bowling fu Abramo Lincoln, in seguito anche Truman, Carter, Clinton, Obama, Bush si sono cimentati nel gioco.

Nixon

Clinton

Lincoln

Truman

Bush

OBAMA

Bowling alla Casa Bianca

Grandi organizzazioni fanno ricerche di mercato in questo ambiente.

Negli anni 1950 il bowling era considerato il gioco del colletti blu, poi nel 1980 il gioco del colletti bianchi.

Piste da bowling sono presenti alla Casa Bianca dal 1947, al Pentagono, in Vaticano, sulle porta-aeri, nelle basi militari americane in tutto il mondo e in alcune grandi fabbriche giapponesi compreso un paio di petroliere giapponesi, tra cui la Ohshima Maru.

In una particolare occasione una pista fu montata su un aereo per giocare ad alta quota.

La finale mondiale della A.M.F. World Cup nel 1997 fu giocata all’aperto sotto le piramidi di Ghiza in Egitto, sotto gli occhi della Sfinge e delle telecamere che trasmisero in mondovisione.

In Vienna e stato costruito un blocco di palazzi per l’edilizia popolare in cui le colonne sono a forma dii birilli.

 

La strada in cui si trova è chiamata Kegelstrass, ovvero la via dei birilli. Altre opere d’arte che hanno i birilli come soggetto sono sparsi per il mondo.

 

 

Casa dei birilli Vienna

Casa dei birilli Vienna

Casa dei birilli Vienna

Piste sulla Nave

world cup bowling - cairo 1997

Birilli Varie Discipline

In Canada, prima del bowling a 10 birilli si svilupparono altri tipi di giochi:

Five pin bowling o WIKI, C.5P.B.A. usano solo 5 mini birilli con palle più piccole senza buchi.

l birilli più piccoli del 75% e più larghi, sembrano delle oche, coni il nome di DUCK PIN, significa anche birilli olandese.

Questo tipo di gioco è stato introdotto da Thomas F. Ryan nel 1909 a Toronto Canada.

Nella parte del nord degli Stati Uniti e nella parte sud del Canada si gioca un tipo di bowling dal nome Candle Pin, i birilli sono molto alti e sono 9 e sembrano grandi candele o bastoni. Le palle sono più piccole.

Si gioca con 3 tiri per frazione,molto simile al gioco del 1600 nelle campagne europee.

 

Questa federazione nacque nel 1880 in Massachusetts, ed è molto simile al gioco europeo di oggi a 9 birilli.

Bibliografia:

Enciclopedia dello sport _ www.treccani,it_ World Bowling _ www. bowl.com_ Bowlers Journal.( www.bowlersjournal.com) _T.Kouros: (Teaching Bowling Progress)._www.bowling.it _ Bol.com/Usbchttp://etbf,ue/etbf _ Marco Impiglia enciclopedia dello sport._ Sebastiano Russo _ Damiano Trapani _ Bowling News Tenpin magazine_Historia Cino del Duca Editore, febbraio 96 _ bowlingball.com _Armend Qushku_ Bowling digital- Stefano Ferrara.

PRIVACY

In base al regolamento Europeo G.D P.R. 20 8/679 e precedenti ci obblighiamo a rispettare la volonta di tutti all’oblio. Cominicare la volonta di oblio a: russosebastiano2000@gmail.com  Questo sito non ha cookies.